AprireInUngheria.com è la scelta giusta se desideri Internazionalizzare il tuo Business.

La qualità della vita in Ungheria: quanto è conveniente (e bello) vivere in questo Paese

In Italia non gira più un euro anche a causa della pesante tassazione che lo Stato impone a tutti,  imprese e cittadini. Le aziende chiudono, c’è sempre meno lavoro, e chi il lavoro ce l’ha, difficilmente riesce ad arrivare a fine mese. Per tutti questi motivi, sempre  più italiani decidono di trasferirsi in un Paese straniero: per cercare lavoro, per godersi la pensione o per aprire un’attività all’estero.

Le ragioni sono tante, così come i Paesi dove si può andare a vivere.

Quali sono quindi le motivazioni che fanno scegliere a una persona un determinato Paese invece che un altro?

I criteri da prendere in considerazione sono diversi, e più volte su questo blog ho descritto tutti i vantaggi di un Paese come l’Ungheria. Primo fra tutti la bassa tassazione, che per le persone fisiche prevede un’aliquota unica del 15% e per le imprese solo del 9% (la tassazione sugli utili più bassa in Europa).

Per chi vuole andare a vivere all’estero, però, forse uno dei primi fattori da valutare è la qualità della vita.

L’Ungheria ha un costo della vita molto basso

Iniziamo col dire che in Ungheria la qualità della vita è eccellente. Secondo infatti una ricerca realizzata da Internations nel 2016, ovvero la più grande rete internazionale di persone che vivono e lavorano all’estero, l’Ungheria è tra i primi 20 Paesi al mondo proprio per la qualità della vita.

Vivere in Ungheria ha un costo della vita decisamente più basso rispetto all’Italia. Per fare qualche esempio, secondo gli ultimi dati aggiornati a luglio 2018 , affittare qui una casa costa ben 372 euro in meno rispetto al costo medio di un affitto in Italia dal momento che la media é 130.000 Huf cioé 406 euro.

Anche chi vuole comprare casa in Ungheria troverà prezzi decisamente più bassi: il costo medio rilevato a luglio 2018 è di 888,73 euro al metro quadro (circa 287.000 HUF), oltre 1.000 euro al metro quadro in meno rispetto all’Italia! Per il centro di budapest i prezzi sono più alti, ma la media è circa di 2200 € al metro… facendo due calcoli è sicuramente inferiore a Milano o Roma!

Quanto costa fare la spesa in Ungheria?

Anche in questo caso ci troviamo di fronte a prezzi che non hanno niente a che vedere con quelli italiani. Escluso il centro di Budapest, un pranzo o una cena al ristorante in Ungheria costa circa ⅓ rispetto all’Italia . Mentre fare la spesa ha dell’incredibile. Per fare qualche esempio:

  • un chilo di pane costa meno di 1,15 euro;
  • un litro di latte: circa 0,65 euro;
  • 12 uova: 1,40 euro;
  • un chilo di formaggio: 4,90 euro;
  • un chilo di carne rossa: 7,70 euro;
  • un chilo di petto di pollo: 4,40 euro;
  • mezzo litro di birra: 0,48 euro;
  • un pacchetto di sigarette (Marlboro): solo 3,23 euro.

Questi sono solo alcuni esempi dei tanti prodotti che hanno un costo, come hai potuto vedere, decisamente inferiore rispetto all’Italia.

I trasporti  sono efficienti e costano poco

Anche gli spostamenti in Ungheria hanno un costo molto basso. Ad esempio la benzina e il gasolio hanno lo stesso prezzo: solo 1,15 euro al litro (mentre in Italia il costo medio della benzina è attualmente di 1,65 euro al litro e quello del gasolio di 1,53 euro).

Ma se queste cifre non ti sembrano eccessivamente basse rispetto ai costi da sostenere in Italia, allora pensa alle polizze assicurative: in Ungheria una polizza auto per la responsabilità civile costa un quinto di una polizza auto in Italia.

Anche gli spostamenti in taxi sono molto più convenienti: circa 0,90 euro per chilometro. E lo stesso vale per i trasporti urbani che sono estremamente efficienti. Pensa ad esempio al trasporto pubblico in una città come Roma! In Ungheria tutto funziona alla perfezione: i passaggi di autobus, tram e metro sono sempre puntuali e frequenti.

L’Ungheria è vicina all’Italia

A tutto questo bisogna aggiungere che in Ungheria sono presenti un sistema stradale di 160.000 km (di cui 600 di autostrade) e una rete ferroviaria di oltre 7.600 km che coprono in modo capillare tutto il territorio nazionale.

Da non sottovalutare neanche la posizione geografica e la vicinanza con l’Italia. L’Ungheria si trova al centro dell’Europa ed è attraversata dai corridoi paneuropei 4,5 e 7, oltre che dal ramo B del corridoio 10 e dai corridoi europei Oriente-Mediterraneo Est, Reno-Danubio e Mediterraneo.

Inoltre la capitale, Budapest, dista da Milano meno di 800 km, percorribili tutti in autostrada e, fino al confine col nostro Paese, con costi per il pedaggio molto contenuti.

L’aeroporto internazionale di Budapest collega la capitale ungherese con le più importanti città del mondo. Molte rotte, anche effettuate da compagnie low-cost, collegano in poco più di un’ora l’Ungheria con le più importanti città italiane.

L’Ungheria è un Paese sicuro

La qualità della vita in Ungheria è ottima anche sotto un altro punto di vista: la sicurezza.

Tutti i fenomeni di criminalità che purtroppo conosciamo in Italia sono sostanzialmente assenti in Ungheria. In generale la vita è molto tranquilla e la sicurezza è un valore indiscutibile in questo Paese.

I cittadini ungheresi rispettano le regole e hanno un alto senso civico, curano molto la propria persona e gli ambienti sono sempre puliti e impeccabili. Basta frequentare i centri urbani e le aree verdi per rendersi conto di tutto questo e delle grandi differenze con l’Italia.

Altri aspetti da tenere in considerazione

L’Ungheria è un Paese che offre un patrimonio culturale molto importante, che risale all’epoca romana. Un territorio che dopo aver subìto le invasioni di Unni, Avari e Longobardi, a partire dal regno di Stefano il Santo vive un lungo periodo di sviluppo in cui maturano sul piano culturale anche importanti rapporti con l’Italia.

Inoltre, questo Paese è parte dell’Unione Europea e aderisce a Schengen. Questo significa che gli italiani possono vivere e lavorare in Ungheria alle stesse condizioni dei cittadini ungheresi e possono ottenere facilmente la residenza.

La moneta è il fiorino, ma questo è di certo un vantaggio per gli italiani che, che grazie al cambio EUR/HUF, hanno in Ungheria un maggiore potere d’acquisto.

Anche l’Italia e gli italiani sono molto apprezzati qui. Sempre più ungheresi viaggiano verso l’Italia per conoscere la nostra cultura, amano il Made in Italy e in particolar modo la nostra cucina.

Scegli l’Ungheria!

Insomma in Ungheria si vive bene, ed è il Paese ideale per chi è stanco di uno Stato, quello italiano, che chiede ai propri cittadini solo soldi e sacrifici e in cambio non dà quasi nulla.

Se anche tu vuoi trasferirti in Ungheria oppure vuoi investire in questo Paese, APRIRE IN UNGHERIA è la risposta alle tue esigenze.

Assistiamo e forniamo servizi ai cittadini e agli imprenditori italiani che vogliono trasferire la loro residenza o il proprio business in questo Paese.

In Ungheria si vive bene! Per trasferirti qui o per investire in questo Paese, contattaci subito!

Condividi l'Articolo!: